Revisione del Mercato 28-09

Revisione del Mercato 28-09

PREZIOSI: i margini dell’oro sono più alti in quanto gli investitori si scrollano di dosso l’aumento dei tassi degli Stati Uniti

I prezzi dell’oro sono aumentati il Giovedì, ma sono rimasti bloccati in un intervallo ristretto vicino ai minimi di 1-1/2 anni dopo che la Federal Reserve USA ha aumentato i tassi di interesse e ha annunciato di aver programmato altri quattro aumenti entro la fine del prossimo anno e un altro nel 2020.

L’oro è sensibile ai più alti tassi di interesse degli Stati Uniti perché tendono ad aumentare il dollaro, rendendo l’oro più costoso per gli acquirenti che utilizzano altre valute.

Gli investitori avevano anticipato l’aumento dei tassi e le prospettive, ma la rimozione della parola “accomodante” da una dichiarazione della Fed ha contribuito a rafforzare leggermente il dollaro e spingere l’oro verso il basso.

Il trading sull’oro probabilmente continuerà nel breve periodo tra $1,190 e $1,210 l’oncia come ha fatto per tutto il mese di Settembre, ha detto.

L’oro è sceso di oltre il 12% dal massimo di Aprile, in gran parte a causa di un dollaro più forte, che è stato favorito da una vivace economia Americana, dalle aspettative di più alti tassi di interesse e dai timori di una guerra commerciale globale.

Dal punto di vista tecnico, la resistenza per l’oro ha raggiunto la media mobile di 50 giorni a $1,204,50 e il supporto di Fibonacci è stato di $1,185,30, hanno detto gli analisti di ScotiaMocatta.

https://www.reuters.com/article/global-precious/precious-gold-edges-higher-as-investors-shrug-off-u-s-rate-rise-idUSL8N1WD37T

 

L’incertezza del budget dell’Italia torna a perseguitare l’Europa

Da Marc Jones

I mercati azionari europei e l’euro sono entrambi crollati il Giovedì, quando un rapporto che il tanto atteso bilancio italiano stava affrontando un ritardo ha aggravato un umore globale già stordito dopo il terzo rialzo dei tassi degli Stati Uniti dell’anno.

Gli investitori erano preoccupati per il bilancio dell’Italia, che qualche timore poteva portare ad un crollo del deficit del paese e mettere il governo della coalizione in rotta di collisione con l’Unione Europea.

L’euro è scivolato completamente oltre i $1,17 nel mercato valutario. Quella caduta ha anche dato una spinta al dollaro dopo che era riuscito ad ottenere un guadagno pigro solo una notte dopo che la Federal Reserve ha aumentato i tassi di interesse negli Stati Uniti di altri 25 punti base ad un intervallo compreso tra il 2% e il 2,25%.

https://www.investing.com/news/stock-market-news/world-shares-lack-momentum-us-bond-yields-fall-as-fed-sticks-to-script-1625651

 

Il petrolio sale di 1 per cento in fronte alla scarsità di forniture in Iran

Da Amanda Cooper

I prezzi del petrolio sono aumentati di circa 1 per cento questo Giovedì, spinti dalla prospettiva di una carenza di offerta globale una volta che le sanzioni Statunitensi contro il principale esportatore di greggio, l’Iran, entreranno in vigore nel giro di cinque settimane.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump questa settimana ha chiesto all’OPEC di aumentare la produzione per prevenire ulteriori aumenti dei prezzi prima delle elezioni chiave del Congresso all’inizio di Novembre.

Gli analisti dicono che l’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio e la Russia partner sembrano improbabili a questo punto di rispondere immediatamente alle richieste di Trump, mentre il segretario U.S. per l’energia Rick Perry ha anche escluso l’utilizzo di riserve strategiche Americane come mezzo per abbassare il prezzo.

Nel frattempo, l’Arabia Saudita aggiungerà tranquillamente petrolio extra al mercato nei prossimi due mesi per compensare un calo della produzione Iraniana, ma è preoccupato che potrebbe dover limitare la produzione l’anno prossimo per bilanciare l’offerta e la domanda globale mentre gli Stati Uniti si fanno più grezzi.

L’OPEC ha scarse capacità inutilizzate per compensare qualsiasi calo delle esportazioni dall’Iran, che è il terzo produttore del gruppo.

https://www.investing.com/news/commodities-news/oil-prices-rise-ahead-of-us-sanctions-against-iran-1625646

 

I futures sono più alti man mano che la mossa della Fed viene digerita; Apple guadagna

Da Amy Caren Daniel

I futures sugli indici azionari Statunitensi sono saliti in rialzo il Giovedì a seguito di società high-flying come Apple e Amazon, mentre gli investitori hanno valutato la dichiarazione di politica della Federal Reserve.

La Fed, come previsto, ha alzato i tassi di interesse questo Mercoledì e ha lasciato le sue prospettive di politica monetaria per i prossimi anni in gran parte invariate a fronte di una crescita economica stabile e di un forte mercato del lavoro, aggiungendo che non si aspettava sorprese sull’inflazione.

Le azioni di Apple sono aumentate di 1,1 percento nel commercio prematrimoniale dopo che JP Morgan ha iniziato la copertura con un rating “sovrappesato”, citando la mossa più rapida del previsto da parte di un produttore di iPhone in un business di servizi.

Amazon.com è salito dello 0,7% dopo che il rivenditore online ha annunciato l’apertura di un grande magazzino a New York City che venderà giocattoli e articoli per la casa nel suo ultimo processo a prova di mattone.

Anche gli altri titoli cosiddetti FAANG – Facebook, Netflix e Alphabet dei genitori di Google – sono stati scambiati al rialzo.

https://www.investing.com/news/stock-market-news/futures-edge-higher-as-feds-move-digested-apple-gains-1626232

 

Liberatoria sui rischi: le informazioni contenute in questa revisione del mercato non devono essere interpretate in alcun modo, in quanto contengono consulenza sugli investimenti e/o un suggerimento e/o sollecitazione per qualsiasi attività commerciale e transazione finanziaria. Non c’è garanzia e/o previsione di prestazioni future. EuropeFX, le sue affiliate, agenti, direttori o dipendenti non garantiscono l’accuratezza e la validità di qualsiasi informazione o dato reso disponibile e non si assumono alcuna responsabilità in merito a eventuali perdite derivanti da qualsiasi investimento basato sullo stesso. Il trading di Forex / CFD comporta un alto livello di rischio e può comportare la perdita dell’intero investimento. I Forex / CFD sono prodotti con leva e pertanto il trading di Forex / CFD potrebbe non essere appropriato per tutti gli investitori. Si consiglia di non investire più denaro di quanto si possa permettere di perdere per evitare significativi problemi finanziari in caso di perdite. Assicurati di definire il rischio massimo accettabile per te.

CFD sono degli strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L’ 79.99% dei conti degli investitori retail perdono denaro quando operano con i CFD con questo fornitore. Si dovrebbe considerare se si capisce come funzionano i CFD e se ci si può permettere l’ alto rischio di perdere denaro. Find more details about risk here.

eFXGO! App cellullare iOS ufficiale • Gratuito - disponibile su App Store

4.5/5