Revisione del Mercato 26-10

Revisione del Mercato 26-10

Notizie Forex

Euro si rafforza a inizio parole Draghi, Bce mantiene politica invariata

Da: Reuters.com

L’euro si rafforza, riportandosi saldamente al di sopra di 1,14 dollari, fino a un massimo di seduta a 1,1428 dollari, in corrispondenza con l’inizio della conferenza stampa di Mario Draghi e dopo che la Bce si è mostrata coerente a quanto già precedentemente affermato riguardo alla conclusione del ‘quantitative easing’ entro la fine dell’anno.

** In linea con le attese, la Banca centrale europea ha mantenuto invariata la propria politica monetaria confermando che, se tutto procede come previsto, il programma di acquisto titoli si chiuderà a fine dicembre e che i tassi resteranno ai minimi almeno fino alla prossima estate.

** “L’economia mondiale sta continuando ad affrontare una più alta inflazione” dicono in una nota gli economisti di Morgan Stanley, precisando che questo potrebbe indicare che gli istituti centrali debbano proseguire nelle strette monetarie anche davanti a una crescente volatilità del mercato.

** Restano comunque invariati a -0,4% il tasso sui depositi overnight, a zero quello sui rifinanziamenti principali e a 0,25% quello sui prestiti marginali. Nel comunicato che accompagna la decisione di politica monetaria si legge che il consiglio si aspetta “che i tassi di interesse di riferimento della Bce si mantengano su livelli pari a quelli attuali almeno fino all’estate del 2019 e in ogni caso finché sarà necessario per assicurare che l’inflazione continui stabilmente a convergere su livelli inferiori ma prossimi al 2% nel medio termine”.

Leggi l’articolo completo qui

Banca d’Italia monitora portafogli Btp banche

Da: Reuters.com

Banca d’Italia su invito della Banca centrale europa ha chiesto alle banche italiane di fornire un aggiornamento periodico delle posizioni in titoli di Stato. Lo riporta stamane il quotidiano ‘La Stampa’, senza citare fonti.

Il monitoraggio riguarda i titoli di Stato detenuti nel portafoglio di negoziazione, che impattano sul conto economico, e quelli classicati come detenuti fino a scadenza.ù

Non è stato possibile al momento ottenere un commento da Banca d’Italia e dalla Bce.

Leggi l’articolo completo qui

 

Notizie mercato azionario

Asia frena, pesa Amazon

Da: Ansa.it

Mercati asiatici e dell’area del Pacifico chiudono la settimana in calo sulla debolezza dei titoli tecnologici e sui futures di Wall street in frenata dopo la corsa di ieri, soprattutto per i risultati di Amazon sotto le attese.

In particolare negativi i listini di Seul sui quali pesa particolarmente l’hi tech: l’indice Kospi ha chiuso in calo dell’1,7%, il Kosdaq in scivolata di oltre il 3%. Male anche Singapore (-1,5%), con Hong Kong che in chiusura cede circa un punto percentuale. Poco sotto la parità le Borse cinesi, mentre Tokyo ha perso lo 0,4% finale. In tenuta la chiusura di Sidney (+0,02%), mentre sono chiaramente negativi i futures sull’avvio dei mercati europei.

Leggi l’articolo completo qui

UBS Group in linea con previsioni degli analisti

Da: Investing.com

UBS Group ha rilasciato gli utili del terzo trimestre che sono risultati in linea con le previsioni degli analisti in questo Giovedì, con i ricavi che mancano le previsioni degli esperti.

Il gruppo ha rilasciato anche gli utili per azione, che hanno toccato CHF0,34 con i ricavi che sono arrivati a CHF10,28B. Gli analisti interrogati da Investing.com si attendevano un utile per azione di CHF0,34 e un ricavo di CHF7,27B. Il confronto viene fatto con gli EPS del trimestre precedente, arrivati a CHF0,31 con ricavi di CHF9,45B dello stesso periodo precedente . Gli utili per azione riportati dall’azienda erano di CHF0,33 e i ricavi di CHF7,55B nel trimestre precedente.

Nel corso di quest’anno, le azioni UBS Group sono in calo del 26%, sottoperformando il SMI, il quale prosegue in calo del 7% fino al momento della scrittura.

Leggi l’articolo completo qui

 

Notizie sulle criptovalute

Bitcoin ETF, segnali positivi da parte della SEC

Da: Wallstreetitalia.com

Il lancio dell’ETF sul bitcoin è stato al centro di una riunione organizzata dalla U.S. Securities and Exchange Commission (SEC) e tenuta il 9 ottobre.

L’ente regolatore ha discusso con alcune delle maggiori aziende che hanno richiesto l’autorizzazione al lancio dello strumento. Al più tardi, la decisione finale dovrebbe essere presa entro marzo 2019.

Al meeting erano presenti rappresentanti di VanEck, SolidX e Cboe. I loro sforzi congiunti sono dietro all’exchange-traded fund (ETF) su cui si concentrano le speranze del mercato. Le tre aziende hanno quindi presentato delle prove che dimostrerebbero come il mercato sia pronto per il lancio del loro VanEck SolidX Bitcoin Trust. Prove basate in gran parte sull’esistenza di un mercato regolamentato per i derivati di bitcoin e sulle misure del Cboe rispetto alla manipolazione dei prezzi e alle protezione degli investitori.

Si tratta ovviamente di normali azioni di un gruppo di pressione ma, come ricorda Anatoliy Kyazev di Exante, possono rivelarsi concretamente efficaci grazie “al neo-commissario SEC Elad Roisman, in cui sembra esserci un interlocutore ben disposto”.

Leggi l’articolo completo qui

 

Liberatoria sui rischi: le informazioni contenute in questa revisione del mercato non devono essere interpretate in alcun modo, in quanto contengono consulenza sugli investimenti e/o un suggerimento e/o sollecitazione per qualsiasi attività commerciale e transazione finanziaria. Non c’è garanzia e/o previsione di prestazioni future. EuropeFX, le sue affiliate, agenti, direttori o dipendenti non garantiscono l’accuratezza e la validità di qualsiasi informazione o dato reso disponibile e non si assumono alcuna responsabilità in merito a eventuali perdite derivanti da qualsiasi investimento basato sullo stesso. Il trading di Forex / CFD comporta un alto livello di rischio e può comportare la perdita dell’intero investimento. I Forex / CFD sono prodotti con leva e pertanto il trading di Forex / CFD potrebbe non essere appropriato per tutti gli investitori. Si consiglia di non investire più denaro di quanto si possa permettere di perdere per evitare significativi problemi finanziari in caso di perdite. Assicurati di definire il rischio massimo accettabile per te.

CFD sono degli strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L’ 79.99% dei conti degli investitori retail perdono denaro quando operano con i CFD con questo fornitore. Si dovrebbe considerare se si capisce come funzionano i CFD e se ci si può permettere l’ alto rischio di perdere denaro. Find more details about risk here.

eFXGO! App cellullare iOS ufficiale • Gratuito - disponibile su App Store

4.5/5