Revisione del Mercato 23-7

Revisione del Mercato 23-7

Guadagni di Alphabet: l’antitrust Android danneggerà i profitti di Google

 

Da Max A. Cherney

 

Quando Alphabet Inc. riporta i guadagni Lunedì, la multa antitrust Android da 5,07 miliardi di dollari dell’Unione europea rovinerà i profitti dell’azienda.

 

Alfabetico GOOGL,-1,14% GOOG, + 0,04% delle scorte è stato relativamente piatto il Mercoledì, quando è stata annunciata formalmente la multa, e Google ha detto che prevede di appellarsi alla multa. Tuttavia, la società ha rivelato in un deposito SEC che renderà conto dell’ammenda nella sua relazione del secondo trimestre, dovuta al Lunedì dopo la campana.

 

In termini di costi per la società in contanti, la multa non è deducibile dalle tasse e vale circa il 75% del reddito netto atteso nel secondo trimestre della società di $6,72 miliardi, il che ridurrà drasticamente anche i guadagni per azione.

 

L’ultima volta che l’UE ha multato Google – un tributo di $2,74 miliardi che era anche il risultato di una sentenza antitrust – la società con sede a Mountain View, California, ha registrato immediatamente l’intero importo nei suoi bilanci, nonostante avesse presentato ricorso. E come è probabile quest’anno, la sanzione ha inferto un duro colpo agli utili per azione e al reddito netto della società per il secondo trimestre del 2017.

 

In media, gli analisti intervistati dal modello FactSet hanno conseguito un utile del secondo trimestre di $9,67 per azione. I contributori alla stima, quali stime di crowdsourcing di analisti, gestori di fondi e accademici, prevedono guadagni rettificati di $9,81 per azione, in media. Ancora una volta, queste stime non riflettono

 

https://www.marketwatch.com/story/alphabet-earnings-android-antitrust-fine-will-demolish-google-profit-2018-07-19?siteid=rss&rss=1

 

 

L’S&P 500 è appena al 2% da un record e gli utili tecnologici potrebbero spingerlo ancora in alto

 

Da Bob Pisani

 

L’indice S&P 500 è salito di otto delle ultime dieci sessioni di trading, in aumento del 3,7 percento, al livello più alto dalla fine di Gennaio. Ora è solo il 2% dal massimo storico di Gennaio (2872). L’indice NASDAQ-100 è già al massimo storico.

 

I traders credono che tre fattori principali abbiano aiutato i mercati di recente e debbano continuare a superare il vecchio storico storico S&P di Gennaio:

 

  1. I guadagni non solo superano le aspettative, ma la guida rimane forte
  2. Mantenere i tassi e l’inflazione sotto controllo
  3. TLe preoccupazioni commerciali diminuiscono

 

https://www.cnbc.com/2018/07/19/the-sp-500-is-now-just-2percent-from-a-record-and-tech-earnings-could-push-.html

 

 

Le azioni di Tesla cadono dopo il downgrade di Needham per la vendita, citando il possibile aumento delle cancellazioni del Modello 3

 

Da John Melloy

 

Le azioni di Tesla sono diminuite il Giovedì dopo che Needham & Co ha effettuato il downgrade del azione per vendere da hold, citando un possibile ritiro negli annullamenti del Modello 3.

 

Le azioni di Tesla sono scese dell’1,1 percento il Giovedì dopo la nota. Le azioni sono diminuite dell’8% nell’ultimo mese fino a Mercoledì.

 

Gill ha anche citato le vendite più lente di Model S e X, la pressione sui margini, l’aumento della concorrenza e la valutazione del downgrade.

 

“Stiamo effettuando il downgrade di Tesla ad una vendita da attesa, poiché riteniamo che l’azione sia ancora sopravvalutato nonostante il calo del 16% rispetto al suo picco fissato a Giugno 2017”, si legge nella nota.

 

https://www.cnbc.com/2018/07/19/tesla-shares-fall-after-needham-downgrades-to-sell-citing-possible-in.html

 

 

Il rame – un metallo con una storia di previsione di problemi economici – colpisce il minimo di un anno, vicino al mercato di orso (bear)

 

Da Fred Imbert

 

I futures del metallo per la consegna di Settembre sono scambiati a $2,6535 per libbra, il minimo dal 14 Luglio 2017.

 

“La domanda sembrava ancora molto buona, [ma] mentre l’anno si è aperto, le tensioni del trade hanno iniziato a pesare sulla crescita”, ha dichiarato Suki Cooper, analista di metalli preziosi presso la Standard Chartered.

 

Gli analisti di Citi, tuttavia, pensano che il rame stia diventando un acquisto per gli investitori. “Le continue forti vendite, guidate dall’escalation degli attriti commerciali tra Stati Uniti e Cina, stanno creando un’opportunità di acquisto a lungo termine: qui guardiamo oltre la potenziale guerra del trade ai fondamentali del mercato del rame a lungo termine e scopriamo che i prezzi attuali … “Non sono neanche lontanamente abbastanza alti da consentire al mercato di svanire”, hanno detto.

 

https://www.cnbc.com/2018/07/19/copper-hits-1-year-low-approaches-bear-market-on-trade-concerns.html

 

 

Aumentare l’Indice dei Prezzi al Consumo in Canada (CPI) per Addomesticare la Forza USD/CAD

 

Da David Song

 

Gli aggiornamenti all’indice dei prezzi al consumo (IPC) del Canada potrebbero minare la recente forza in USD/CAD poiché la lettura principale per l’inflazione dovrebbe risalire al 2,3% dal 2,2% di Maggio.

 

Segnali di una maggiore crescita dei prezzi potrebbero incoraggiare la Bank of Canada (BoC) a normalizzare ulteriormente la politica monetaria nel 2018, in quanto il Consiglio direttivo si aspetta che siano garantiti tassi di interesse più elevati per mantenere l’inflazione vicina all’obiettivo, e il governatore Stephen Poloz & Co. potrebbe continuare per colpire un tono falco nel prossimo incontro del 5 Settembre, in quanto “l’IPC e le misure di inflazione core della Banca restano prossime al 2%, in linea con un’economia che opera vicino alla capacità”.

 

A sua volta, uno sviluppo positivo può innescare una reazione rialzista nel dollaro canadese poiché mette sotto pressione la banca centrale per implementare maggiori costi di indebitamento, ma un’altra lettura al di sotto del previsto CPI potrebbe alimentare un più ampio anticipo in USD/CAD in quanto limita le scommesse per un imminente rialzo dei tassi della BoC.

 

https://www.dailyfx.com/forex/fundamental/daily_briefing/daily_pieces/trading_news_reports/2018/07/20/Uptick-in-Canada-Consumer-Price-Index-CPI-to-Tame-USDCAD-Strength.html

 

 

L’Azione di Walmart Inizia il Ritorno Dopo il 26% di Tuffo

 

Da Michael Kramer

 

Le azioni di Walmart Inc. (WMT) sono state punite dagli investitori nel 2018, scendendo quasi del 26% rispetto ai massimi di Gennaio. Ora, l’azione di Walmart sta tornando in auge. Le azioni hanno iniziato un rimbalzo dai loro minimi a metà Maggio, e ora gli operatori di opzioni stanno aumentando in modo aggressivo le proprie scommesse che Walmart rimbalzerà di un altro 6,5%. In totale ciò equivarrebbe ad un guadagno di oltre il 14% rispetto a due mesi fa.

 

I crescenti livelli di ottimismo precedono quelli che si prevede siano forti guadagni del secondo trimestre fiscale 2019 quando la compagnia fa rapporto a metà Agosto.

 

https://www.investopedia.com/news/walmart-stock-begins-comeback-after-26-plunge/

 

 

Liberatoria sui rischi: le informazioni contenute in questa revisione del mercato non devono essere interpretate in alcun modo, in quanto contengono consulenza sugli investimenti e/o un suggerimento e/o sollecitazione per qualsiasi attività commerciale e transazione finanziaria. Non c’è garanzia e/o previsione di prestazioni future. EuropeFX, le sue affiliate, agenti, direttori o dipendenti non garantiscono l’accuratezza e la validità di qualsiasi informazione o dato reso disponibile e non si assumono alcuna responsabilità in merito a eventuali perdite derivanti da qualsiasi investimento basato sullo stesso. Il trading di Forex / CFD comporta un alto livello di rischio e può comportare la perdita dell’intero investimento. I Forex / CFD sono prodotti con leva e pertanto il trading di Forex / CFD potrebbe non essere appropriato per tutti gli investitori. Si consiglia di non investire più denaro di quanto si possa permettere di perdere per evitare significativi problemi finanziari in caso di perdite. Assicurati di definire il rischio massimo accettabile per te.

CFD sono degli strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L’ 79.99% dei conti degli investitori retail perdono denaro quando operano con i CFD con questo fornitore. Si dovrebbe considerare se si capisce come funzionano i CFD e se ci si può permettere l’ alto rischio di perdere denaro. Find more details about risk here.

eFXGO! App cellullare iOS ufficiale • Gratuito - disponibile su App Store

4.5/5