Revisione del Mercato 23-10

Revisione del Mercato 23-10

Notizie Forex

Euro in lieve rialzo, attende sviluppi dialettica su conti tra Roma e Bruxelles

Da: Reuters.com

L’euro è in marginale rialzo sulle principali controparti, con gli investitori in attesa di valutare l’evoluzione della dialettica tra governo italiano e Commissione europea, che già domani potrebbe chiedere modifiche al documento programmatico di bilancio inoltrato da Roma, non in linea con gli obiettivi di consolidamento previsti dalle regole Ue.

** Il governo italiano non sembra intenzionato al momento ad invertire la rotta. Dopo la bocciatura del rating da parte di Moody’s, che ha portato il rating sovrano a un passo da ‘junk’, stabilizzando l’outlook, i principali esponenti dell’esecutivo hanno ribadito che Roma non intende lasciare la zona euro, adottando toni apparentemente più concilianti con la Commissione europea.

** Bruxelles attende risposte, ha detto il commissario europeo agli Affari economici e monetari Pierre Moscovici, sottolineando di voler evitare una crisi con l’Italia.

** Sul mercato valutario prevale la massima cautela nei confronti della valuta unica europea. “… le prossime due settimane saranno contraddistinte da una marcata esposizione al rischio e difficilmente dalla Bce verrà un aiuto concreto, per lo meno nel breve termine. Resta da vedere quanto ancora si possano divaricare i rendimenti e con quale effetto sul mercato dei cambi” spiega Simon Derrick, responsabile strategist per il forex a Bny Mellon.

Leggi l’articolo completo qui

Sterlina giù, il DUP appoggerà l’emendamento sul confine degli euroscettici

Da: Investing.com

La sterlina scende questo lunedì, sulla scia della notizia che il Partito Unionista Democratico (DUP) dell’Irlanda del Nord appoggerà l’emendamento proposto da un gruppo di parlamentari pro-Brexit appartenenti al partito Conservatore di Theresa May.

Il Ministro junior alla Brexit Steve Baker proporrà un emendamento per bloccare il piano dell’Unione Europea sulla barriera di protezione. L’emendamento renderà a tutti gli effetti illegale la proposta dell’UE sul confine irlandese.

La sterlina è scesa sotto il livello di 1,30 dollari subito dopo il tweet del vice redattore del Telegraph per la politica Steven Swinford in cui affermava che il DUP, che appoggia il governo di minoranza di Theresa May, si schiererà con i favorevoli alla Brexit.

Alle 7:00 ET (13:00 GMT), il cambio GBP/USD scende dello 0,90% a 1,2963, il minimo dal 4 ottobre. La coppia EUR/GBP segna il massimo di tre settimane salendo dello 0,4% a 0,8852.

Leggi l’articolo completo qui

 

Notizie mercato azionario

Borsa Usa debole, pesano trimestrali deludenti

Da: Reuters.com

Wall Street è negativa nella mattinata americana dopo l’esaurimento della spinta dei mercati cinesi, rallentata dai prezzi del greggio in ribasso e i risultati deludenti di aziende come Halliburton e Harsbro.

Debole anche l’indice dei titoli farmaceutici sul ribasso di Bristol-Myers, in calo del 5,4% dopo che l’autorità regolatoria statunitense ha chiesto più tempo per valutare la terapia contro il cancro formulata dall’azienda.

Dopo un’apertura in rialzo Dow e S&P hanno invertito la tendenza, in parallelo con i bancari italiani, salvo poi tornare quasi in parità.

Alle 17,05 ora italiana, il Dow Jones perde lo 0,1%, il Nasdaq guadagna lo 0,6% e lo S&P è pressoché invariato.

Leggi l’articolo completo qui

Borse Asia in picchiata su eco rischi per Italia, Brexit

Da: Investing.com

Le borse dell’area Asia/Pacifico segnano oggi un profondo rosso risentendo delle preoccupazioni che arrivano dall’Europa per i conti pubblici italiani e la Brexit e, sul fronte Usa, dei risultati societari che hanno pesato su Wall Street.

Le vendite hanno cancellato i guadagni sulle piazze della regione, dopo il rally di ieri sulle speranze di misure di stimolo in arrivo da parte di Pechino.

** Il Nikkei giapponese chiude con un tonfo di 2,67%, come il più ampio Topix che segna -2,63%.

** SHANGHAI è poco sotto il 2% mentre HONG KONG perde circa il 2,9%. Prada a picco lascia sul terreno oltre il 3%. I titoli peggiori sono Xilinmen Furniture, Anhui Kouzi Distillery e Kangmei Pharmaceutical, in flessione tra il 9% e il 10%.

** SYDNEY ha chiuso in calo dell’1% zavorrata dall’incertezza politica sia internazionale che interna che ha pesato in particolare sui titoli finanziari e minerari.

** Molto male anche SEUL che perde circa il 2,9%.

** TAIWAN chiude a -2%.

** SINGAPORE viaggia intorno a -1,3%.

Leggi l’articolo completo qui

 

Notizie sulle criptovalute

Cripto in calo; l’ente regolatore cinese intende regolare le blockchain

Da: Investing.com

I prezzi delle criptovalute scendono questo lunedì, mentre la Cina prende provvedimenti per regolare le compagnie blockchain.

Sul Bitfinex, il Bitcoin crolla dell’1,48% a 6.537,60 dollari alle 9:17 ET (13:17 GMT).

In generale tutte le criptovalute sono stabili, con la capitalizzazione di mercato a 210 miliardi di dollari al momento della scrittura dai 211 miliardi di ieri, secondo Coinmarketcap.

L’Ethereum, o Ether, crolla del 2,20% a 205,85 dollari e il Litecoin si attesta a 53,026 dollari, con un tonfo del 2,19% mentre il token XRP segna un crollo del 3,07% a 0,45725 dollari.

I funzionari cinesi intendono regolare le blockchain. Il paese ha già vietato numerosi aspetti legati al trading ed alle piattaforme di criptovalute.

Una bozza normativa della Cyberspace Administration of China (CAC) mostra che le norme, se adottate, sarebbero applicate a qualsiasi compagnia con sede in Cina considerata un fornitore di servizi informativi blockchain.

Le leggi richiederanno ai fornitori di servizi blockchain di registrarsi presso l’agenzia, fornendo nome, tipo di servizi, campi del settore e indirizzi dei server. Le informazioni diventeranno di dominio pubblico e la CAC condurrà dei controlli su base annua.

Se approvato, sarebbe il primo quadro normativo cinese mirato al settore blockchain.

Leggi l’articolo completo qui

 

Liberatoria sui rischi: le informazioni contenute in questa revisione del mercato non devono essere interpretate in alcun modo, in quanto contengono consulenza sugli investimenti e/o un suggerimento e/o sollecitazione per qualsiasi attività commerciale e transazione finanziaria. Non c’è garanzia e/o previsione di prestazioni future. EuropeFX, le sue affiliate, agenti, direttori o dipendenti non garantiscono l’accuratezza e la validità di qualsiasi informazione o dato reso disponibile e non si assumono alcuna responsabilità in merito a eventuali perdite derivanti da qualsiasi investimento basato sullo stesso. Il trading di Forex / CFD comporta un alto livello di rischio e può comportare la perdita dell’intero investimento. I Forex / CFD sono prodotti con leva e pertanto il trading di Forex / CFD potrebbe non essere appropriato per tutti gli investitori. Si consiglia di non investire più denaro di quanto si possa permettere di perdere per evitare significativi problemi finanziari in caso di perdite. Assicurati di definire il rischio massimo accettabile per te.

CFD sono degli strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L’ 79.99% dei conti degli investitori retail perdono denaro quando operano con i CFD con questo fornitore. Si dovrebbe considerare se si capisce come funzionano i CFD e se ci si può permettere l’ alto rischio di perdere denaro. Find more details about risk here.

eFXGO! App cellullare iOS ufficiale • Gratuito - disponibile su App Store

4.5/5