Revisione del Mercato 16-10

Revisione del Mercato 16-10

Calendario economico – Le cose migliori da vedere questa settimana

Da Investing.com

La stagione degli utili Q3 dà il calcio d’inizio
La settimana successiva sarà la prima grande settimana della stagione degli utili del terzo trimestre a Wall Street, con nomi come Goldman Sachs (NYSE: GS), Netflix (NASDAQ: NFLX) e IBM (NYSE: IBM).

Riunione dei verbali Fed del FOMC
Mercoledì la Federal Reserve pubblicherà i verbali della sua più recente riunione politica.

La banca centrale statunitense ha alzato i tassi d’interesse di un quarto di punto come ampiamente previsto dopo la riunione del 26 Settembre – il suo terzo rialzo dei tassi dell’anno – e ha assunto un tono un po’ più aggressivo lasciando cadere la parola “accomodante” per descrivere la sua presa di posizione sulla politica monetaria.

La presidente della Federal Reserve Bank di San Francisco Mary Daly parlerà martedì, il governatore della Fed Lael Brainard parlerà mercoledì, il governatore della Fed Randal Quarles parlerà giovedì e il capo della Fed di Atlanta, Raphael Bostic, parlerà il venerdì.

La Fed prevede un altro rialzo dei tassi a dicembre, altri tre l’anno prossimo ed un aumento nel 2020, nonostante l’aumento delle tensioni commerciali con la Cina e l’aumento della pressione verbale da parte della Casa Bianca.

Dati sull’inflazione nel Regno Unito
L’Office for National Statistics del Regno Unito mercoledì pubblicherà i dati sull’inflazione dei prezzi al consumo di Settembre.

Gli analisti prevedono un CPI annuale in calo al 2,6%, un po’ più lento rispetto all’aumento del 2,7% registrato ad Agosto, mentre l’inflazione core dovrebbe scendere al 2,0% dal 2,1%.

Oltre al rapporto sull’inflazione, i trader si concentreranno sui dati mensili sull’occupazione e sui dati di vendita al dettaglio, che verranno pubblicati rispettivamente per martedì e giovedì, per ulteriori suggerimenti sulle condizioni dell’economia.

L’impennata estiva dell’economia britannica si è rivelata più forte del previsto dato che il caldo ha stimolato la spesa dei consumatori, anche se Agosto ha indicato una crescita più lenta in vista della Brexit del prossimo anno.

https://www.investing.com/news/economy-news/economic-calendar–top-5-things-to-watch-this-week-1643298

 

Infine previsione sui prezzi dell’oro, influenzati dalla domanda di rifugio

Da Peter Hanks

Previsione fondamentale per l’oro: Ribassista

Sebbene l’oro si sia adattato alla domanda di rifugio la scorsa settimana, potrebbe essere di breve durata. Venerdì è stato visto un giorno di trading misto per le azioni Statunitensi che hanno chiuso in verde. In Europa, le perdite di capitale erano minime. Questi sviluppi suggeriscono che le azioni stanno riguadagnando i loro piedi e quindi il volo drastico verso la sicurezza diminuirà.

Nella settimana prossima, le azioni saranno il fattore chiave decisivo per le prestazioni dell’oro e sembrano normalizzarsi.

Con questo in mente, ci sono stati altri sviluppi fondamentalmente ribassisti che sono volati sotto il radar questa settimana. Oscurato dal crollo delle azioni, i dati sull’IPC americani sono stati rilasciati e non hanno soddisfatto le aspettative. Sebbene la mancanza sia minore, mostra un’inflazione inferiore alle attese. Una minore inflazione potrebbe pesare sull’uso dell’oro come copertura dell’inflazione e quindi agire come un ostacolo per il prezzo dell’oro.

Con un altro drastico calo di equity improbabile, cifre deludenti dell’IPC e dati di opinione ribassista, sembrerebbe che l’oro debba ripercorrere alcuni dei guadagni che ha pubblicato questa settimana. Per queste ragioni, la previsione fondamentale per l’oro nella prossima settimana è ribassista.

https://www.dailyfx.com/forecasts?ref=SubNav#gold

 

Il dollaro Australiano è rimasto in alto la settimana scorsa, potrebbe non succedere di nuovo

Da David Cottle

Previsione del dollaro australiano fondamentale: Ribassista

Tutti i fattori che hanno pesato su di esso nell’ultimo anno sono rimasti molto al loro posto. Alcuni di loro si sono addirittura intensificati. L’enorme differenza nella politica monetaria tra una Federal Reserve ancora in fase di restrizione e una Reserve Bank of Australia bloccata nella modalità di accomodamento post-crisi era ovvia come sempre. I timori per la guerra commerciale sembravano intensificarsi, le riserve erano esaurite e il Fondo Monetario Internazionale ridimensionava la sua richiesta di crescita globale. Ciò avrebbe dovuto influire sulle fortune del dollaro australiano legate alla crescita nel migliore dei casi ma, nel processo, il Fondo monetario internazionale ha tagliato le sue previsioni in Cina. Certamente, la Cina si adatta enormemente alla macchina di esportazione Australiana.

Non è nemmeno riuscito a scivolare molto quando il governatore della RBA Lowe ha detto in Indonesia che lui ed i suoi colleghi hanno accolto l’attuale attacco della forza del dollaro USA e speravano in ulteriori “effetti di ricaduta”, da cui devo presumere che intendesse un australiano ancora più debole.

Tuttavia, questa settimana ci sono una moltitudine di dati probabili per i trader Australiani, dai dati sull’occupazione domestica e dall’indice principale attraverso i numeri ufficiali di crescita Cinesi. Mentre è probabile che la creazione di posti di lavoro rimanga forte, questo fatto da solo potrebbe non essere sufficiente per sostenere la valuta. In effetti, non è riuscito a farlo per tutto l’anno.

Una chiamata neutra è allettante questa settimana, ma non funziona abbastanza dato che tutti gli eventi di rischio noti e la probabilità di alcuni sconosciuti, probabilmente dalla direzione della storia del trade globale. È un’altra previsione al ribasso, ma cauta.

https://www.dailyfx.com/forecasts?ref=SubNav#aud

 

Cosa aspettarsi dal Q3 di Netflix

Da Trefis Team

Netflix dovrebbe annunciare i risultati del terzo trimestre Martedì 16 Ottobre. Nella prima metà del 2018, i ricavi della società sono aumentati del 40% su base annua (anno su anno) a $7,6 miliardi, in gran parte spinti dalla crescita degli abbonati negli Stati Uniti e mercati di streaming internazionali.

Netflix ha visto il suo mercato azionario guadagnare quasi il 50% nel 2017 ed è già aumentato del 70% circa da inizio anno. Abbiamo mantenuto una stima del prezzo di $370 per le azioni di Netflix, che è il 10% in più rispetto all’attuale prezzo di mercato.

Prevediamo che la crescita degli abbonati di Netflix aumenterà nel 2018, grazie al fatto che la società sta spendendo una parte significativa del budget dei contenuti per gli spettacoli originali. L’azienda ha l’obiettivo a lungo termine di garantire che quasi il 50% del contenuto in streaming sulla sua piattaforma sia originale. Prevediamo che Netflix beneficerà di una crescita sana degli abbonati, che dovrebbe portare ad un miglioramento dei flussi di cassa e, a sua volta, consentire all’azienda di investire ulteriormente nei contenuti.

Ci aspettiamo che la società riferisca ricavi per circa $4 miliardi, basati su una forte adozione nei mercati internazionali. Inoltre, prevediamo che la base totale di abbonati per i servizi di streaming internazionali e statunitensi potrebbe aumentare fino ad oltre 135 milioni durante il trimestre.

https://www.forbes.com/sites/greatspeculations/2018/10/11/what-to-expect-from-netflixs-q3/#15137ea03ffb

 

Liberatoria sui rischi: le informazioni contenute in questa revisione del mercato non devono essere interpretate in alcun modo, in quanto contengono consulenza sugli investimenti e/o un suggerimento e/o sollecitazione per qualsiasi attività commerciale e transazione finanziaria. Non c’è garanzia e/o previsione di prestazioni future. EuropeFX, le sue affiliate, agenti, direttori o dipendenti non garantiscono l’accuratezza e la validità di qualsiasi informazione o dato reso disponibile e non si assumono alcuna responsabilità in merito a eventuali perdite derivanti da qualsiasi investimento basato sullo stesso. Il trading di Forex / CFD comporta un alto livello di rischio e può comportare la perdita dell’intero investimento. I Forex / CFD sono prodotti con leva e pertanto il trading di Forex / CFD potrebbe non essere appropriato per tutti gli investitori. Si consiglia di non investire più denaro di quanto si possa permettere di perdere per evitare significativi problemi finanziari in caso di perdite. Assicurati di definire il rischio massimo accettabile per te.

CFD sono degli strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L’ 79.99% dei conti degli investitori retail perdono denaro quando operano con i CFD con questo fornitore. Si dovrebbe considerare se si capisce come funzionano i CFD e se ci si può permettere l’ alto rischio di perdere denaro. Find more details about risk here.

eFXGO! App cellullare iOS ufficiale • Gratuito - disponibile su App Store

4.5/5