Revisione del Mercato 09-10

Revisione del Mercato 09-10

Notizie dell prossima settimana per le materie prime: Le sanzioni minacciano il petrolio. USD colpisce l’oro?

Da Investing.Com

I tori del petrolio lotteranno per mantenere viva la manifestazione in questa settimana, mentre i prezzi si ritireranno dai massimi del 2014 e rischiano di cadere ulteriormente nei rapporti di possibili deroghe Statunitensi alle sanzioni contro le esportazioni Iraniane. I trader attendono anche i principali report di domanda e offerta delle principali agenzie energetiche mondiali che potrebbero ulteriormente attenuare la narrativa rialzista sul petrolio.

Sul fronte dei metalli preziosi, gli investitori dovranno decidere se difendere l’oro a più di $1.200 l’oncia, dato che il dollaro mostra segni di rottura nel persistere del falco della Federal Reserve e di rendimenti decennali del Tesoro decennali.

L’opportunità di ottenere profitto, nel frattempo, incombe sullo zucchero dopo l’incredibile aumento del 21% della scorsa settimana che ha colpito il dolcificante nel territorio ipercomprato.

Il gas naturale è un altro mercato che potrebbe essere preso di mira dagli orsi dopo un grande aumento degli inventari settimanali che potrebbero complicare gli sforzi per mantenere i prezzi superiori a $3 per milione di unità metriche Britanniche.

Il petrolio ha iniziato la settimana più bassa in Asia dopo che un funzionario Americano ha detto questo Venerdì che Washington potrebbe prendere in considerazione la concessione di deroghe sulle sanzioni contro le esportazioni petrolifere Iraniane a partire dal 4 Novembre. Le esenzioni sarebbero per i paesi che avevano mostrato uno sforzo per ridurre le importazioni da Teheran, ha detto il funzionario.

Per l’oro, un dollaro più forte e l’aumento dei rendimenti dei titoli di stato USA potrebbero rappresentare un ostacolo significativo nonostante i guadagni di Venerdì, poiché la relazione inversa del metallo prezioso con il biglietto verde continua a compensare la domanda di rifugio sicuro.

Le preoccupazioni per i crescenti debiti e le tensioni in Italia nei mercati emergenti rimarranno concentrate questa settimana, mentre gli investitori continueranno a monitorare gli effetti dell’aumento dei rendimenti dei titoli di stato USA sui mercati.

https://www.investing.com/analysis/commodities-week-ahead-sanction-waivers-threaten-oil-gold-faces-resurgent-dollar-200347362

 

Dollaro Australiano ridotto da bassi tassi di interesse, preoccupazioni per la guerra commerciale

Da David Cottle

Previsione del dollaro Australiano fondamentale: Ribassista

Il mercato del dollaro Australiano riceverà molti dati economici nella prossima settimana, ma nessuno di essi rischia di scuotere la moneta dal suo trend ribassista in aumento rispetto al dollaro USA.

Istantanee della fiducia dei consumatori e delle imprese supereranno la bolletta dei dati nazionali Martedì e Mercoledì rispettivamente. Nel frattempo, le prestazioni del settore dei servizi privati in Cina e il commercio globale hanno buone possibilità di influenzare l’AUD/USD almeno all’indomani della loro uscita grazie ai forti legami con l’Australia verso la Cina.

La ragione alla base di questa debolezza rimane ovviamente l’allargamento del divario tra Australia e Stati Uniti.

Da parte sua, la Reserve Bank of Australia continua a detenere il proprio tasso ufficiale di liquidità ufficiale al minimo storico dell’1,50%. Questo è rimasto invariato da Agosto del 2016 e, secondo i mercati dei futures, ci si aspetta che rimanga per il resto dell’anno e per tutto il prossimo.

https://www.dailyfx.com/forecasts?ref=SubNav#aud

 

2 titoli da tenere d’occhio nella settimana in arrivo: JPMorgan Chase, Tesla

Da Investing.Com

1. JPMorgan Chase
JPMorgan Chase & Co. (NYSE:JPM), la più grande banca d’investimento Americana, sarà tra le prime aziende a riportare i guadagni del terzo trimestre questo Venerdì. Gli analisti prevedono in media di $2,23 EPS per il periodo che termina il 30 Settembre, da $1,76 rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Inoltre, l’aspettativa di consenso è di $27,53 miliardi di ricavi quando il prestatore multinazionale riferisce il 12 Ottobre, prima che il mercato si apra.

In un momento in cui l’economia è forte e i tassi di interesse sono su una traiettoria ascendente, è probabile che le azioni bancarie miglioreranno. Gli investitori attenderanno per vedere se alcuni di questi fattori stanno aiutando i maggiori istituti di credito degli Stati Uniti a migliorare i loro profitti.

2. Tesla
Elon Musk, l’amministratore delegato di Tesla Inc. (NASDAQ:TSLA) è di nuovo presente. Anche dopo il suo recente colloquio con la Securities and Exchange Commission (SEC), non concede al suo Twitter un periodo di riposo abbastanza lungo da permettere alle azioni della sua casa automobilistica di fare trading i loro fondamentali. Poco dopo essersi sistemato con la SEC riguardo ai suoi spericolati tweet in Agosto riguardo alla presa della compagnia privata, era tornato su Twitter il Venerdì scorso, ora criticando sia la SEC che i venditori allo scoperto (le cui posizioni in espansione nelle azioni di Tesla hanno afflitto il titolo della sua compagnia per alcuni adesso).

I suoi ultimi tweet potrebbero scatenare nuove azioni da parte della SEC, che è ancora nel bel mezzo di finalizzare la liquidazione della scorsa settimana che impedisce a Musk di servire come presidente del costruttore automobilistico per tre anni. Come parte dell’accordo, l’azienda deve anche implementare procedure e controlli per supervisionare le comunicazioni di Musk. Gli investitori dovrebbero prepararsi per un’altra settimana tumultuosa in azioni Tesla.

https://www.investing.com/analysis/3-stock-to-watch-in-the-coming-week-jpmorgan-tesla-walgreen-200347260

 

Citigroup per segnalare i risultati del terzo trimestre

Da InvestorsObserver

Citigroup (C) riferirà i suoi numeri del terzo trimestre prima dell’apertura del mercato il 12 Ottobre con il consenso che richiede guadagni di $1,67 per azione.

Dei 17 analisti che coprono il mercato azionario, 11 lo giudicano Strong Buy, 1 vota Compra, 4 vota Hold, 0 vota Vendi e 1 vota Strong Sell.

Citigroup ha registrato una tendenza al rialzo negli ultimi quattro mesi, ma lo stock non ha ancora attraversato il territorio positivo per l’anno. La banca ha registrato profitti migliori del previsto negli ultimi 14 trimestri, ma le vendite sono state leggermente più deboli del previsto il trimestre scorso. La compagnia ha un ottimo track record di guadagni, e la strada si aspetta un altro balzo in questo trimestre con un sussurro di $1,73 rispetto al consenso di $1,67. Con i tassi di interesse in aumento, i titoli bancari saranno probabilmente in forte progresso e la recente forza di Citigroup dovrebbe continuare finché non ci saranno segni di debolezza nella relazione trimestrale. Gli analisti hanno un obiettivo di prezzo medio di $86,68 sul titolo.

https://www.nasdaq.com/article/citigroup-to-report-third-quarter-results-cm1033181

 

GBP: La Sterlina costruisce una base sulle speranze della Brexit

Da Nick Cawley

Previsione fondamentale per GBP: Rialzista

La sterlina rimane migliore e rialzista nel breve-medio termine dopo che la conferenza del partito conservatore è passata senza alcuna sfida alla PM Theresa May, mentre il discorso di Bruxelles si trasforma saldamente nell’ottenere un accordo commerciale, nonostante le continue divergenze sul confine Irlandese . GBPUSD sta tornando al suo miglior livello della settimana, e probabilmente estenderà questa mossa, mentre la tendenza al rialzo dal minimo del 15 Agosto a 1.2662 continua.

Guardando al futuro, la sterlina rimane un “buy on dips” fintanto che la tendenza positiva continua, anche se dovrebbe essere a conoscenza di una serie di dati di media importanza sulla lista di Mercoledì prossimo.

https://www.dailyfx.com/forecasts?ref=SubNav#gbp

 

Liberatoria sui rischi: le informazioni contenute in questa revisione del mercato non devono essere interpretate in alcun modo, in quanto contengono consulenza sugli investimenti e/o un suggerimento e/o sollecitazione per qualsiasi attività commerciale e transazione finanziaria. Non c’è garanzia e/o previsione di prestazioni future. EuropeFX, le sue affiliate, agenti, direttori o dipendenti non garantiscono l’accuratezza e la validità di qualsiasi informazione o dato reso disponibile e non si assumono alcuna responsabilità in merito a eventuali perdite derivanti da qualsiasi investimento basato sullo stesso. Il trading di Forex / CFD comporta un alto livello di rischio e può comportare la perdita dell’intero investimento. I Forex / CFD sono prodotti con leva e pertanto il trading di Forex / CFD potrebbe non essere appropriato per tutti gli investitori. Si consiglia di non investire più denaro di quanto si possa permettere di perdere per evitare significativi problemi finanziari in caso di perdite. Assicurati di definire il rischio massimo accettabile per te.

CFD sono degli strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L’ 79.99% dei conti degli investitori retail perdono denaro quando operano con i CFD con questo fornitore. Si dovrebbe considerare se si capisce come funzionano i CFD e se ci si può permettere l’ alto rischio di perdere denaro. Find more details about risk here.

eFXGO! App cellullare iOS ufficiale • Gratuito - disponibile su App Store

4.5/5