Revisione del Mercato 02-08

Revisione del Mercato 02-08

Migliora il dato sull’occupazione in Nuova Zelanda e frena la perdita su NZD / USD

 

Da David Song

 

Gli aggiornamenti al dato sull’occupazione della Nuova Zelanda potrebbero stimolare un rimbalzo di NZD/USD poiché la crescita dell’occupazione dovrebbe aumentare del 3,6% annuo, nel secondo trimestre del 2018, rispetto all’espansione del 3,1% durante i primi tre mesi dell’anno.

 

Segnali di un mercato del lavoro più forte potrebbero fare pressione sulla Reserve Bank of New Zealand (RBNZ) per modificare le linee guida della politica monetaria nella prossima riunione dell’8 agosto, e il governatore Adrian Orr & Co. potrebbe iniziare a cambiare tono dopo quest’anno le spese e gli investimenti in corso, sia delle famiglie sia del governo, dovrebbero sostenere la crescita “.

 

A sua volta, uno sviluppo positivo potrebbe innescare una reazione rialzista nel dollaro neozelandese in quanto incoraggia la RBNZ a togliere il tasso ufficiale di liquidità (OCR) dal minimo storico, ma una serie di stampe sotto le previsioni potrebbe alimentare la recente debolezza in NZD / USD in quanto getta una prospettiva indebolita per l’economia.

 

https://www.dailyfx.com/forex/fundamental/daily_briefing/daily_pieces/trading_news_reports/2018/07/31/Upbeat-New-Zealand-Employment-Report-to-Curb-NZDUSD-Losses.html

 

 

Amazon in aumento del 17% su previsioni incandescenti

 

Da Michael Kramer

 

Amazon.com Inc. (AMZN) è già aumentata di oltre il 75% nell’ultimo anno e ora gli analisti cercano azioni in aumento di un altro 17%. Si prevede che i profitti della società di e-commerce aumenteranno di oltre sei volte nel prossimo terzo trimestre, portando a prospettive rialziste.

 

La società ha nettamente superato i risultati del secondo trimestre, quasi doppiando le stime degli analisti. Amazon ha registrato un utile per azione di $ 5,07, contro le stime di appena $ 2,54. Le entrate sono state una storia diversa, scendendo a meno delle previsioni di quasi l’1% a $ 52,9 miliardi. Il forte vantaggio per i profitti in ascesa di Amazon è stato il successo della web services unit (AWS) dell’azienda e della pubblicità.

 

Le prospettive di guadagni si traducono in analisti che aumentano i loro obiettivi di prezzo sul titolo, con l’obiettivo di prezzo medio ora a $ 2.095, con un aumento di circa il 17% dal prezzo corrente delle azioni di $ 1.785. Dalla fine di giugno, l’obiettivo di prezzo medio sullo stock è aumentato di quasi l’11%.

 

https://www.investopedia.com/news/amazon-stock-seen-rising-17-glowing-forecasts/

 

 

AIG segnala trimestrali Q2: sara’ delusione?

 

Da Zacks Equity Research

 

Risultati del secondo trimestre 2018 di American International Group Inc. (AIG) in programma il 2 agosto dopo la chiusura del mercato. Si prevede che assistano ad una perdita catastrofica, verificatasi negli Stati Uniti e nei suoi dintorni, nel settore delle assicurazioni generali. Il premio nel business del Nord America dovrebbe essere influenzato dall’impatto netto del programma di riassicurazione e dalle azioni del portafoglio strategico negli Stati Uniti.

 

Tuttavia, ci aspettiamo di vedere una perdita in termini di underwriting nel prossimo trimestre, in quanto la società continua a intraprendere azioni decisive e ad investire per posizionarsi in una crescita redditizia a lungo termine. Nell’ultimo trimestre, la società ha annunciato che non prevede di vedere un utile di sottoscrizione entro il 2018.

 

La compagnia non ha una storia interessante di sorprese sugli utili. Ha perso le stime in tre degli ultimi quattro trimestri segnalati, con una sorpresa media negativa del 15,6%.

 

https://www.zacks.com/stock/news/314534/aig-to-report-q2-earnings-is-disappointment-in-store

 

 

 

Toyota sotto i riflettori dopo il massacro delle trimestrali ai produttori rivali di auto globali

 

Da Kevin Buckland and Nao Sano

 

Mentre il produttore di automobili più prezioso al mondo probabilmente segnalerà una modesta crescita delle vendite e degli utili per il trimestre più recente il 3 agosto, l’amministratore delegato Akio Toyoda affronterà una battaglia su ogni fronte.

 

Ecco quattro grafici che illustrano le sfide della Toyota:

 

1. Minaccia tariffaria
La Toyota non è la sola a preoccuparsi di una potenziale tariffa USA di ben il 25% su auto e ricambi importati, ma potrebbe avere più in gioco di molti: tra i suoi veicoli più venduti, quasi la metà proviene da fuori dagli Stati Uniti. All RAV4s – il suo modello più popolare – vengono importati nel paese

 

2. Rincorrendo la China
Dopo aver visto il baratro con i leader cinesi della vendita, Volkswagen AG e General Motors Co. che si sono allargati a quasi 3 milioni di veicoli l’anno scorso, da circa la metà di quelli del 2010, la Toyota sta compiendo nuovi passi per recuperare.

 

3. Prius: Problemi
Per la prima volta in anni, Toyota non fa l’auto più venduta del Giappone. Quel titolo ora appartiene alla nota Nissan.

 

4. Yen
La valuta fa sempre da elefante nella sala riunioni. Nonostante gli anni trascorsi a localizzare la produzione per produrre più auto dove piu’ vengono vendute, una mossa di un yen contro il dollaro aggiunge o sottrae ancora 40 miliardi di yen dal profitto operativo annuale di Toyota.

 

https://www.bloomberg.com/news/articles/2018-07-31/toyota-in-spotlight-after-earnings-carnage-at-global-auto-rivals

 

 

Facebook vede battere gli orsi aumentando del 30%

 

Da Matthew Johnston

 

Nonostante l’incitamento alle preoccupazioni al ribasso, la grande caduta di Facebook Inc. (FB) che ha portato alla più grande perdita di un giorno nel valore di mercato da parte di una singola società nella storia del mercato azionario potrebbe essere un’enorme opportunità di acquisto.

 

Il rialzo per Facebook è supportato dalle aspettative che i ricavi cresceranno ancora di almeno il 25% l’anno prossimo, anche se tale stima è inferiore all’aumento del 35% delle entrate previsto per quest’anno. Un tasso di crescita così elevato sarebbe uno dei più alti tassi di crescita organici per le società con capitalizzazioni di mercato pari o superiori a $ 100 miliardi.

 

https://www.investopedia.com/news/facebook-seen-trouncing-bears-rising-30/

 

 

Il Nikkei avanza su forti utili societari, yen più debole

 

Da Reuters Staff

 

Mercoledì la media giapponese del Nikkei è salita in media, sfiorando il massimo di 12 giorni, sostenuta da forti guadagni per blue chip come Sony e Sharp e lo scivolo dello yen a quasi due minimi da settimane contro il dollaro.

 

“I guadagni delle azioni degli Stati Uniti e il deprezzamento dello yen sono di supporto per il Nikkei. È diventato più facile per il mercato concentrarsi su tali fattori di supporto con la riunione della politica della Banca del Giappone “, ha detto Yutaka Miura, analista tecnico senior presso Mizuho Securities.

 

Le relazioni che l’amministrazione Trump prevede di proporre tariffe di schiaffo del 25% su $ 200 miliardi di importazioni cinesi, dopo averle inizialmente impostate al 10%, sono state prese per il momento.

 

Anche le azioni legate ad Apple hanno registrato un aumento dopo che i produttori di iPhone hanno pubblicato risultati trimestrali che hanno superato gli obiettivi di Wall Street e previsto le entrate superiori al previsto nel trimestre corrente.

 

https://www.reuters.com/article/japan-stocks-close/nikkei-advances-on-strong-corporate-earnings-weaker-yen-idUSL4N1US2O4

 

 

Liberatoria sui rischi: le informazioni contenute in questa revisione del mercato non devono essere interpretate in alcun modo, in quanto contengono consulenza sugli investimenti e/o un suggerimento e/o sollecitazione per qualsiasi attività commerciale e transazione finanziaria. Non c’è garanzia e/o previsione di prestazioni future. EuropeFX, le sue affiliate, agenti, direttori o dipendenti non garantiscono l’accuratezza e la validità di qualsiasi informazione o dato reso disponibile e non si assumono alcuna responsabilità in merito a eventuali perdite derivanti da qualsiasi investimento basato sullo stesso. Il trading di Forex / CFD comporta un alto livello di rischio e può comportare la perdita dell’intero investimento. I Forex / CFD sono prodotti con leva e pertanto il trading di Forex / CFD potrebbe non essere appropriato per tutti gli investitori. Si consiglia di non investire più denaro di quanto si possa permettere di perdere per evitare significativi problemi finanziari in caso di perdite. Assicurati di definire il rischio massimo accettabile per te.

CFD sono degli strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L’ 79.99% dei conti degli investitori retail perdono denaro quando operano con i CFD con questo fornitore. Si dovrebbe considerare se si capisce come funzionano i CFD e se ci si può permettere l’ alto rischio di perdere denaro. Find more details about risk here.

eFXGO! App cellullare iOS ufficiale • Gratuito - disponibile su App Store

4.5/5