Revisione del Mercato 01-10

Revisione del Mercato 01-10

Il regolatore degli Stati Uniti ha citato in giudizio Musk per frode, cercando di rimuoverlo da Tesla

Da Jonathan Stempel e Alexandria Sage

La US Securities and Exchange Commission ha accusato questo Giovedì di frode l’amministratore delegato di Tesla Inc Elon Musk e ha cercato di rimuoverlo dal suo ruolo di responsabile della società di auto elettriche, dicendo di aver fatto una serie di tweet “falsi e fuorvianti” su potenzialmente prendere Tesla in privato lo scorso mese.

Musk, 47, è il volto pubblico di Tesla e perderlo sarebbe un duro colpo per il produttore di auto che perde soldi, che ha un valore di mercato di oltre $50 miliardi, principalmente a causa della fiducia degli investitori nella leadership di Musk.

Le azioni di Tesla sono crollate del 12% nel trading after-hours.

La causa della SEC arriva quando Tesla ha faticato a consegnare la sua nuova berlina Model 3, che è la chiave per la futura redditività dell’azienda, dopo una lunga serie di problemi di produzione e ritardi.

https://www.investing.com/news/stock-market-news/sec-sue-teslas-musk-for-fraud-seek-to-bar-him-as-director-1627075

 

Il petrolio è stabile mentre l’offerta Saudita bilancia le sanzioni dell’Iran

Da Christopher Johnson

I prezzi del petrolio sono saliti il Venerdì mentre le sanzioni Statunitensi a Teheran hanno compresso le esportazioni di greggio Iraniano, restringendo l’offerta anche se altri esportatori chiave hanno aumentato la produzione.

Le sanzioni Americane contro l’Iran, il terzo produttore dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, entrano in vigore il 4 Novembre, quando Washington chiede agli acquirenti di petrolio Iraniano di tagliare le importazioni a zero per costringere Teheran a negoziare un nuovo accordo nucleare ed a frenare la sua influenza in Medio Oriente.

Altri paesi OPEC hanno aumentato la produzione negli ultimi mesi, ma le scorte globali sono diminuite man mano che le forniture si irrigidiscono, dicono gli analisti.

Si prevede che l’Arabia Saudita aggiungerà petrolio extra al mercato nei prossimi due mesi per compensare il calo della produzione Iraniana.

Due fonti che hanno familiarità con la politica dell’OPEC hanno detto a Reuters che l’Arabia Saudita e altri produttori hanno discusso di un possibile aumento della produzione di circa 500.000 barili al giorno (bpd) tra i produttori di OPEC e non-OPEC.

Tuttavia, in una nota di Venerdì, ANZ ha dichiarato che è improbabile che i principali fornitori compensino le perdite a causa delle sanzioni stimate a 1,5 milioni di barili al giorno.

https://www.investing.com/news/commodities-news/oil-prices-edge-up-amid-uncertainty-over-fallout-from-iran-sanctions-1627312

 

Le preoccupazioni del bilancio italiano colpiscono i mercati europei

By Ritvik Carvalho

I titoli di stato italiani, i mercati azionari europei e l’euro sono stati duramente colpiti il Venerdì, dopo che Roma ha accettato di fissare un obiettivo di deficit di bilancio più alto del previsto che potrebbe metterlo in rotta di collisione con Bruxelles.

Giovedì, Il governo italiano, ha preso di mira un disavanzo di bilancio del 2,4% del prodotto interno lordo (PIL) per i prossimi tre anni, segnando una vittoria per i capi del partito sul ministro dell’economia Giovanni Tria, un tecnocrate non affiliato.

Il disavanzo, sebbene entro il limite previsto del 3% del PIL, è una preoccupazione per gli investitori che temono che il governo anti-establishment non si impegni a fronteggiare il suo enorme debito. Il rapporto debito / PIL dell’Italia si attesta a circa il 130 percento, il più alto nella zona euro dietro la Grecia.

Le azioni europee sono scese di 0,8%, con quote delle banche Italiane – i cui grandi portafogli di titoli di debito sovrano le rendono sensibili ai rischi politici – sopportando il peso della pressione di vendita.

L’euro è sceso ad un minimo di 11 giorni di $1,1615 dopo aver subito il peggior calo di un giorno in sette settimane questo Giovedì.

https://www.reuters.com/article/us-global-markets/italy-budget-worries-hit-european-markets-idUSKCN1M802M?il=0

 

Liberatoria sui rischi: le informazioni contenute in questa revisione del mercato non devono essere interpretate in alcun modo, in quanto contengono consulenza sugli investimenti e/o un suggerimento e/o sollecitazione per qualsiasi attività commerciale e transazione finanziaria. Non c’è garanzia e/o previsione di prestazioni future. EuropeFX, le sue affiliate, agenti, direttori o dipendenti non garantiscono l’accuratezza e la validità di qualsiasi informazione o dato reso disponibile e non si assumono alcuna responsabilità in merito a eventuali perdite derivanti da qualsiasi investimento basato sullo stesso. Il trading di Forex / CFD comporta un alto livello di rischio e può comportare la perdita dell’intero investimento. I Forex / CFD sono prodotti con leva e pertanto il trading di Forex / CFD potrebbe non essere appropriato per tutti gli investitori. Si consiglia di non investire più denaro di quanto si possa permettere di perdere per evitare significativi problemi finanziari in caso di perdite. Assicurati di definire il rischio massimo accettabile per te.

CFD sono degli strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L’ 79.99% dei conti degli investitori retail perdono denaro quando operano con i CFD con questo fornitore. Si dovrebbe considerare se si capisce come funzionano i CFD e se ci si può permettere l’ alto rischio di perdere denaro. Find more details about risk here.

eFXGO! App cellullare iOS ufficiale • Gratuito - disponibile su App Store

4.5/5